Archivi tag: tecnologie

Un bel libro: Tecnologie di genere. Teoria, usi e pratiche di donne nella rete

Libro nuovissimo, appena uscito per la Bononia University Press (si può ordinare online al sito della casa editrice, seguendo questo link:  curato da Cristina Demaria e Patrizia Violi, si proprio lei, il nostro nume tutelare…

Oltre a  tutti gli interessanti saggi che lo compongono su vari argomenti, indicati dal titolo, tra i quali un intervento di Marzia Vaccari “Tecnologia neutra ma non neutrale” e di Federica Fabbiani “La frontiera di genere dell’egovernement”, per citare due “facce conosciute”, e il bel saggio di Patrizia Violi sui blog e l’uso che ne fanno le donne, segnalo anche l’intervento di Antonella Mascio, “Voci di donne nelle comunità virtuali”, in cui recensisce e analizza quattro blog al femminile, tutti diversi tra loro, tra i quali anche questo, il Blog della rete Lilith.

Sul Serverdonne qui il video della presentazione del libro

Annunci

Auguri e fotografie di “Salva con nome”

libri
Confesso che non ho molta voglia di spremermi le meningi per postare: aria di festa, meritato relax…
Però due cose le voglio scrivere. Avete letto il DWF n. 2-3 del 2007? Non è una novità, lo ammetto, ma a me è arrivato da poco, per posta, dopo che lo avevo cercato inutilmente nelle librerie genovesi. E’ dedicato alle Web women, alle donne nella rete e artefici di siti della rete. Per quanto ci riguarda come Rete Lilith c’è un bell’articolo di Simonetta De Fazi, che racconta dall’inizio la nascita della rete. Impressionante quante cose si sono fatte, e di quante cose non mi ricordavo più! C’è anche un articolo di Marzia Vaccari, “Rete ICT e politica femminista”, che non oso riassumere, perchè è molto complesso e audace nello sfidare e intrecciare insieme politica femminista e tecnologie. Leggetelo! Sempre che ci riguarda c’è il pezzo di commento critico dal punto di vista dell’usabilità e della grafica, nell’articolo di Rachele Muzio “Web Women? Wonder Women!”, al sito Lilith, come anche a molti altri siti di donne. Ironia della sorte, da poco abbiamo cominciato ad aggiornare il sito, Marta Garro e io come riserva (a proposito, lo avete notato?), senza che (almeno io) avessi letto le interessanti osservazioni di questo articolo. Beh però, ragazze, non è che ci siamo prese a spintoni per fare circolare le notizie…chi l’aveva già letto poteva fare un segnale di fumo, se non una mail…Ci torneremo sopra!

Comunque, vi perdono, e in segno di pace pubblico qui quattro fotine della presentazione di “Salva con nome” che ho avuto oggi da un gentile amico (Piero Pastorino) che ci ha fotografato a tutto spiano. Auguri a tutte e tutti!

Arci Zenzero genovaOrianaPaolaAlessandraAlessandra Mecozzi